Sui fatti del Pigneto

Il Comitato no morti sul lavoro (nomortilavoro.noblogs.org) non ha nulla a che fare con l’istallazione della scritta “work will make you free”, nel quartiere  Pigneto a Roma, ieri 25 Aprile. Il comitato, impegnato nell’informazione e nella lotta  contro le morti sul lavoro, ritiene che questa provocazione, quest’atto politicamente ambiguo, proprio nella giornata del 25 aprile, sia lontano e contrario a quanto abbiamo fatto in questi tre anni di esistenza. Ogni volta che abbiamo organizzato delle iniziative, le abbiamo indicate e postate sul blog.
Il comitato è composto da persone, attiviste e attivisti che si riconoscono nella lotta contro il fascismo, vecchio o nuovo che sia. Mai avremmo potuto giocare con le parole terribili che riproducono l’ingresso di un lager  nazista.
Vorremmo chiarire  che lo striscione a firma del comitato ha invece  accompagnato i cittadini del quartiere nel togliere la scritta.

Il lavoro non rende liberi, ma sfrutta e uccide!!
Roma, 26 aprile 2011- comitato nomortilavoro

Questa voce è stata pubblicata in Comunicati e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

1 risposta a Sui fatti del Pigneto

  1. Arguzia scrive:

    Mai stata tanto felice di un comunicato!
    Diciamo che informandosi solo attraverso le vie “ufficiali” si era capito che il tutto avrebbe potuto essere una vostra provocazione.
    Ripeto, mai stata tanto felice di un comunicato.

I commenti sono chiusi.