Per Bruno Bellomonte

Per Bruno Bellomonte oltre al danno la beffa. Dopo un ingiusta carcerazione preventiva, ora il licenziamento.
Infatti Bellomonte era stato arrestato il 10 giugno scorso poco prima del G8 in Sardegna (poi spostato a L’Aquila) in una dubbia operazione dallo scopo preventivo senza prove né indizi reali e resta ancora in attesa di giudizio.
Bruno è un ferroviere capostazione a Sassati, un militante delle lotte in Sardegna tra i più stimati e conosciuti per antica militanza sociale e sindacale. E’ un personaggio pubblico che non ha mai avuto niente da nascondere attualmente
anche candidato a sindaco a Sassari.
E proprio ora approfittando del suo stato di debolezza Trenitalia lo ha licenziato mandandogli una lettera nel carcere di Siano (CZ), nonostante non sia stato mai condannato ma solo in attesa di giudizio.Come in altri casi (vedi la FIAT SATA di Melfi e già Trenitalia) le imprese licenziano i delegati ed i lavoratori più scomodi sostituendosi a qualsiasi Tribunale e emettendo la propria personale condanna sommaria.

PER BRUNO BELLOMONTE REINTEGRO E LIBERTA’ SUBITO!

Per adesioni all’appello scrivere nome, cognome, carica di partito-sindacato o lavoro, città e inviare alla mail: tiddia.ant@gmail.com

Se, invece la protesta, per l’ingiusto licenziamento, la volete indirizzare verso l’amministratore delegato di Trenitalia (Soprano) spedite un fax al numero:0644104658 – mail v.soprano@trenitalia.it
_______________________________________________

This entry was posted in Comunicati. Bookmark the permalink.

2 Responses to Per Bruno Bellomonte

  1. Pingback: Forza Bruno! | controappuntoblog.org

  2. Pingback: ..:Controappunto:..

Comments are closed.