Il g8 del lavoro

Mercoledi 8 luglio durante le giornate di mobilitazione contro il vertice del g8, il comitato contro le morti sul lavoro si è recato davanti al Ministero del Lavoro in solidarietà con le vittime di Viareggio e per denunciare che in Italia si continua a morire sul lavoro.Mercoledi 8 luglio durante le giornate di mobilitazione contro il
vertice del g8, il comitato contro le morti sul lavoro si è recato
davanti al Ministero del Lavoro in solidarietà con le vittime di
Viareggio e per denunciare che in Italia si continua a morire sul
lavoro. Sono stati aperti striscioni in una via Veneto super blindata e versato del sangue sulla strada. Una delegazione del Patto di Base, ricevuta da un Capo Gabinetto dichiaratosi “ex sessantottino, impegnato a tutela dei lavoratori”, ha ribadito le responsabilità del governo e del Ministro Sacconi che intendono svuotare la ex 626, richiedendo la revoca dei licenziamenti e della punibilità per chi si batte in tutela della salute-sicurezza dei lavoratori, come nel caso di Dante de Angelis.

Guarda le foto

This entry was posted in Notizie. Bookmark the permalink.

Lascia un commento