PRESIDIO PER SANDRO GIULIANI MERC 5 FEBBRAIO

MERCOLEDI’ 5 FEBBRAIO h 9:30
PRESSO
LA CORTE D’APPELLO DI ROMA
VIA VARISCO, INGRESSO P.LE CLODIO

Si svolgerà l’udienza di appello per revocare l’assurdo licenziamento disposto il 21 Gennaio 2011,del nostro collega Sandro Giuliani,
dopo che in primo grado il giudice ha negato il reintegro.

Partecipiano numerosi per manifestare la nostra solidarietà!

PER INFORMAZIONI GIUSEPPE carroccia  3357400252

COMITATO PER IL REINTEGRO DI SANDRO GIULIANI

Posted in General | Leave a comment

“Riccardo non mollare …”

Questa è la frase che più volte mi sono sentito ripetere in questi mesi. Ho risposto di stare tranquilli perché avrei mantenuto l’impegno assunto dopo il 29 giugno 2009 per la sicurezza, la verità, la giustizia.
Consapevole del fatto che gli avversari sono agguerriti, forti e spregiudicati, ritengo il licenziamento del 7 novembre 2011 una delle “risposte” alla straordinaria mobilitazione che ha visto familiari e cittadini, lavoratori e lavoratrici, impegnati in questa battaglia da quel maledetto 29 giugno. In ogni lotta c’è un prezzo da pagare, il mio licenziamento è uno di questi. Continue reading

Posted in Strage Viareggio | Tagged , , , | Leave a comment

Ciao Antò oggi brindiamo alla vita

dal sito del Loa Acrobax

Antonio Salerno Piccinino è nato il 17 Dicembre 1977 all’ospedale Fate Bene Fratelli di Napoli. Sua madre è Franca Salerno e suo padre è Raffaele Piccinino. Dopo pochi giorni dalla nascita Antonio entra con la madre a Badu ’e Carros, il carcere speciale di Nuoro. Antonio i primi tre anni di vita li passa in carcere, rompendo il silenzio pneumatico e creando calore in quell’istituzione totale che si chiama carcere speciale utilizzata dallo Stato per portare avanti la sua guerra.

Ma non è soltanto questa la sua storia. Antonio è forza viva, energia sonora, lotta per la libertà.

Oggi il 17 dicembre del 2012 avrebbe compiuto 35 anni, ma la sua vita è stata interrotta dalla violenza della precarietà.
“Di lavoro si muore perché di precarietà si vive” abbiamo scritto sui muri di Roma quel maledetto 17 gennaio del 2006. Quel lavoro che ogni giorno produce morte, malattie, ricatti, sfruttamento. Migliaia di omicidi ogni anno vengo prodotti nella giungla del mercato del lavoro in Italia, un lavoro che non è, non sarà mai un bene comune.
Sabato 15 dicembre una grande manifestazione ha percorso le strade di Taranto contro il ricatto del lavoro che produce devastazione ambientale e gravissimi danni alla salute. Al comitato cittadini liberi e pensanti va il nostro più grande abbraccio e sostegno. Ci accomuna il dolore e la rabbia che continuiamo a provare, ma soprattutto la voglia di lottare per difendere la vita, la nostra nuda vita.

Antonio è un compagno del laboratorio Acrobax e nel nostro decimo anniversario non smettiamo di credere che in ogni attimo di libertà strappato lui è stato al nostro fianco.

Ciao Antonio, fratello e compagno!
Oggi brindiamo alla vita.

Con Antonio e Franca nel cuore!

Posted in Antonio | Leave a comment

Ad Antonio

Ad Antonio morto 6 anni fa per colpa della corsa a cui i padroni ti obbligano per produrre di più.

Posted in General | Leave a comment

Dagli incidenti non si può tornare indietro

Video per promuovere l’uso dei dispositivi anti-caduta per attività in quota.
La sicurezza deve essere applicata preventivamente: non si può tornare indietro in caso di incidente. Incidents do not offer any rewind option.

Posted in Normativa, Racconti Teatro Video | Tagged , , | Leave a comment

VENERDì 12 OTTOBRE IN MEMORIA DI PIETRO MIRABELLI


 In ricordo di Pietro Mirabelli ( morto nei cantieri TAV in Svizzera) e di  Rosario Caruso, Gaetano Cervicato, Giovanni Mesiti  (morti nei cantieri della Variante di Valico di Barberino di Mugello)

Venerdì 12 Ottobre Cinema Garibaldi ,

Largo De Andrè

Amici di Pietro” e Arzach organizzano

Dalle h 19:30 :

  • Inaugurazione della Mostra fotografica “Non numeri ma persone” a cura di http://www.ruggero-toffolutti.org/
  • aperitivo-buffet a sostegno della serata a 5 €
  • proeizione del filmato ” Bellu Lavoru di M. Casella e M. Tagliabue, documentario – inchiesta sui cantieri (RSI TV pubblica svizzera)

Info e prenotazioni: 328/0005164– 055/4490614

Posted in General | Leave a comment

PREMIO NAZIONALE DI FOTOGRAFIA LUCA ROSSI

«Il lavoro in un calendario – impressioni fotografiche per un futuro migliore»: è il titolo della manifestazione nata per ricordare Luca Rossi, l’operaio ucciso da un infortunio in Lucchini nel dicembre 2006 investito da un muletto.   Il concorso è organizzato dall’associazione nazionale Ruggero Toffolutti con il sostegno del Comune, dell’Autorità portuale e della Port security. E vuol offrire l’occasione per affrontare la tematica del lavoro attraverso le foto, secondo le intuizioni e la sensibilità dei partecipanti. Ecco, dunque, che il lavoro può essere speranza, dignità, sicurezza, delusione, sfruttamento, solidarietà, protesta o assumere altri significati che i partecipanti ritengono di dover focalizzare.
La partecipazione è gratuita, aperta a tutti e si articola in due sezioni: i giovanissimi (fino ai 21 anni d’età) e gli over 21. Montepremi 1.200 euro.
Per partecipare occorre compilare e sottoscrivere la scheda di iscrizione scaricabile dal sito internet www.ruggero-toffolutti.org/premiolucarossi dove è anche disponibile il bando. La giuria è presieduta dal fotografo professionista Romano Favilli, da Luciano Tovoli (regista, direttore della fotografia), Lucia Baldini (fotografa professionista), Massimo Russo (giornalista, direttore Kataweb, gruppo L’Espresso), Samanta Di Persio (scrittrice), Manuela Innocenti (fotografa professionista), Paolo Barlettani (fotoreporter professionista), Renzo Giannoccolo (sindacalista). Ne fanno parte anche i familiari di Luca, Marina Rossi e Giancarlo Sbrilli mentre l’associazione organizzatrice è rappresentata da Matteo Toffolutti, Abdellah Berriria e Fabio Falorni. Il progetto grafico è di Massimo Panicucci.
La premiazione avrà luogo il 3 dicembre 2012 nella sala consiliare del palazzo comunale. Lo stesso giorno in cui, sei anni prima, Luca a 42 anni perse la vita al Tve. Continue reading

Posted in General | Leave a comment

Oltre al danno anche la beffa

Questa la pubblicità che gira sui cartelloni italiani di una società di pompe funebri.
Per l’ennesima volta messaggi diretti all’operaio e a chi lavora di stare attento,  di osservare le misure di precauzione. Oltre al pessimo gusto di falsità che una società di pompe funebri si auguri la vita, ci sembra l’ennesimo modo per non incolpare i padroni delle morti sul lavoro.
A loro tutto il nostro disprezzo!

Posted in Notizie | Tagged , | Leave a comment

Luglio si muore anche andando al lavoro

13 LUGIO

PADOVA – Si chiamava Francesco Pagetta, 48manni, l’uomo morto alla Doni Metalli, nel padovano. Dai rilievi compiuti dai carabinieri e dai tecnici dello Spisal, Pagetta – che non era dipendente dell’azienda come si era appreso in un primo tempo – si trovava nel piazzale della ditta per prendere un cumulo di scarti metallici di lavorazione, quando è stato travolto da un camion in manovra. E’ morto sul colpo. A soccorrerlo, tra gli altri, anche il fratello che era impegnato con lui nelle operazioni di carico degli scarti metallici. ”E’ una tragedia che scuote la nostra comunità – commenta il sindaco di Vigonza, Nunzio Tacchetto, entrando nello stabilimento siderurgico – e colpisce oltre alla famiglia della persona deceduta, a cui va tutta la nostra solidarietà, anche una azienda vitale per Vigonza”. ”La Ferro Doni è una realtà che da’ molto lavoro nella zona – ricorda il primo cittadino – e i titolari sono sempre disponibili a sostenere le attivita’ sociali. So che sono molto scossi per quanto accaduto”. Continue reading

Posted in Morti 2012 | Tagged , | Leave a comment

Giugno: si muore e il lavoro va avanti

30 GIUGNO

ASSISI (PERUGIA) – E’ in corso ad Assisi la prima Marcia nazionale per la sicurezza sul lavoro, organizzata dall’Anmil, l’Associazione dei lavoratori mutilati ed invalidi del lavoro. Secondo le prime stime degli organizzatori, sono in circa 3.000 le persone, provenienti da tutt’Italia, che stanno coprendo il percorso nel centro storico assisano che va dalla basilica di Santa Chiara a quella di San Francesco. Assisi – hanno sottolineato gli organizzatori della marcia prima della partenza – e’ stata scelta come luogo simbolo di tanti valori positivi come la solidarietà e la fratellanza, e la decisione di tenere in Umbria la prima marcia per la sicurezza sul lavoro e’ motivata dal fatto che proprio l’Umbria detiene il primato negativo del tasso d’incidenza di infortuni rispetto al numero di lavoratori. A marcia conclusa, intorno alle 12, i partecipanti si trasferiranno a Santa Maria degli Angeli, dove il vescovo di Assisi, monsignor Domenico Sorrentino, celebrera’ una messa.

CENTOLA-PALINURO (SALERNO) – Sono in corso le operazioni di recupero di quattro sommozzatori romani che, secondo quanto si e’ appreso, sono morti all’interno della ‘Grotta del Sangue’ presso Capo Palinuro (Salerno).  Continue reading

Posted in Morti 2012 | Tagged , , , , | Leave a comment